Il bilinguismo si impara ancora prima di nascere. Secondo uno studio che ho letto su Psychological Science, sembra che sentir parlare due lingue mentre si è ancora nella pancia della mamma favorirà un apprendimento precoce di due lingue.

Alcuni scienziati hanno preso in esame due gruppi di neonati: il primo gruppo composto da figli di mamme inglesi monolingue e il secondo gruppo composto da bambini nati da mamme bilingue. Secondo quanto scoperto dagli scienziati, i bambini che durante la gravidanza avevano ascoltato solo l’inglese mostravano uno scarso interesse nei confronti di un’altra lingua; al contrario i bambini nati da donne che avevano parlato indistintamente due lingue, mostravano pari interesse ad ascoltare le due lingue-madri.

Questo studio dimostra che il bilinguismo nasce ancora prima di venire al mondo e che essere abituati ad ascoltare una lingua continuamente, con regolarità e naturalezza, favorisce il suo apprendimento.

Mi sforzo di parlare al nano in inglese e di indicargli i nomi degli oggetti in inglese, ma mi rendo conto che naturalmente non sono bilingue e che per quanto possa impegnarmi è molto difficile che parlerà l’inglese come parlerà l’italiano.

Ciò che mi convince a insistere è soprattutto l’idea che è importante abituarlo a familiarizzare con un’altra lingua, per altro così rilevante, e iniziare a farlo sin da piccolissimo lo aiuterà, nel corso degli anni, a considerare l’inglese una lingua dalla quale non potrà prescindere.

Foto: flickr.com