Sono le 21,30 la giornata è quasi finita… Però, prima di andare a dormire, Andrea vuole dare un’ultima occhiata alle sue ruppe (ruspe)… Non possiamo esimerci dal rituale serale e quindi accendiamo il computer alla volta di YouTube.

Si siede in braccio, compare la videata e il mio piccolo indicando il desktop dice: “Froggy”… Forse non ho sentito bene,  gli chiedo di ripetere… conferma… “Froggy”…  Ha parlato! Ha detto la sua prima parola… in inglese… che emozione… lo bacio ripetutamente ed insieme continuiamo a ripetere froggyfroggyintonando tutte le canzoncine di Helen Doron!

Ma la sorpresa non termina qui. Racconto alla nonna (molto scettica, rispetto al corso di inglese per bimbi così piccoli) l’accaduto e lei non solo non è sorpresa ma addirittura conosce il significato del termine…Andrea infatti, nel pomeriggio ha spiegato ai nonni che la rana del suo libro è froggy: in english, of course!

Non posso crederci, mio figlio insegna a mia madre (salernitana doc) la sua prima parola in inglese!
Che dire… Magnifico!!