I 100 linguaggi dei bambini: una riflessione per grandi

/, In Primo Piano, Inglese per bambini, Novità/I 100 linguaggi dei bambini: una riflessione per grandi

Care mamme e cari papà, oggi vorrei proporvi una riflessione di Loris Malaguzzi, un grande pedagogista e psicologo. Si tratta di una riflessione che mi ha colpito molto, perché esprime il grosso dilemma del rapporto tra le capacità creative dei bambini, e l’apprendimento scolastico.

Il bambino è fatto di cento.

Il bambino ha cento lingue
cento mani cento pensieri
cento modi di pensare di giocare e di parlare
cento sempre
cento modi di ascoltare di stupire di amare
cento allegrie per cantare e capire cento mondi da scoprire
cento mondi da inventare
cento mondi da sognare.

Il bambino ha cento lingue (e poi cento cento e cento)
ma gliene rubano novantanove.

La scuola e la cultura gli separano la testa dal corpo.
Gli dicono:
di pensare senza mani
di fare senza testa
di ascoltare e di non parlare
di capire senza allegrie
di amare e di stupirsi solo a Pasqua e a Natale.

Gli dicono:
di scoprire il mondo che già c’è
e di cento gliene rubano novantanove.

Gli dicono:
che il gioco e il lavoro
la realtà e la fantasia
la scienza e l’immaginazione
il cielo e la terra
la ragione e il sogno
sono cose che non stanno insieme.

Gli dicono insomma che il cento non c’è.

Il bambino dice: invece il cento c’è“.

Si tratta di un brano tratto da I cento linguaggi dei bambini, di Loris Malaguzzi. Che ne dite?

By | 2010-06-29T11:50:53+00:00 10 Giugno 2010|Approfondimenti, In Primo Piano, Inglese per bambini, Novità|

3 Comments

  1. […] fatto della sua pedagogia un punto d’eccellenza, abito nella terra del Reggio Approach e di Loris Malaguzzi. Ho scritto tanto QUI, sui nostri nidi e scuole dell’infanzia. Mi reputo davvero fortunata […]

  2. Silvia - Mamma Imperfetta 19 Giugno 2010 al 18:28

    Ho parlato tante volte di Malaguzzi sul mio blog. I miei bimbi frequentano le sue scuole, e sono cresciuti con la sua pedagogia.
    http://www.mammaimperfetta.it/category/nido-e-scuola-dellinfanzia/

  3. Lorenza 10 Giugno 2010 al 18:41

    Questa riflessione è bellissima, e molto interessante: quante volte presentiamo ai nostri bimbi un modo unilaterale di fare le cose! Mi chiedo però come possa essere messa in pratica…

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.