Complice una temperatura quasi polare (almeno per noi, abituati a inverni miti) e una pioggia che tendeva al nevischio, qualche giorno fa abbiamo deciso di saltare la lezione d’inglese. Non me lo sono sentita di uscire con un tempo da lupi, ma non ho  rinunciato a giocare in inglese con nano.

Abbiamo improvvisato una lezione domestica di inglese utilizzando i materiali che avevamo nel nostro kit.

Abbiamo ascoltato in sottofondo del primo e del secondo cd rom (con balli sfrenati al momento giusto!), abbiamo colorato con i pastelli a cera sul book e abbiamo attaccato qualche stickers sulla car, sul track e sul bus e soprattutto abbiamo costruito, usando la pagina in cartoncino presente nel libro, un dado che riporta su ogni faccia una precisa azione.

 La teacher ne ha realizzato uno bellissimo (e molto grande) che usa durante la lezione. I bambini lanciano a turno il dado e mimano l’azione che esce dopo il lancio: sleep, jump, run, eat, clap.

Abbiamo realizzato anche noi il nostro dado e ci siamo scatenati a lanciarlo e a mimare l’azione di corsa.

E’ stato divertente e così un’ora del nostro pomeriggio casalingo si è trasformata in una piccola, ma efficace lezione di inglese.

Un commento

  1. supermamma 19 Dicembre 2010 al 16:40

    la nostra teacher è nadata in ferie riprenderemo a gennaio e faremo qualche recupero, nel frattempo ascoltiamo anche noi il 2° cd finalmente!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.