L’alternativa alla vacanza full immersion in un college in Inghilterra esiste.

Leggo che a Borghetto Santo Spirito organizzano, dal 22 al 26 agosto 2011 un vero e proprio campus in lingua inglese destinato a bambini e adolescenti. Il progetto sembra interessante: i partecipanti vivranno una full immersion nella lingua inglese grazie a laboratori, corsi, attività sportive e tempo libero e con il supporto e l’insegnamento di English Speakers provenienti da molti paesi anglofoni.

L’iniziativa non è alla sua prima edizione. L’anno scorso coinvolse ben sessanta ragazzi che seguirono le attività con tutors madrelingua provenienti dalla Scozia, Irlanda, Canada e Texas che vennero ospitati da alcune famiglie di Borghetto, Toirano, Balestrino e Loano.

Quest’anno si ripete.

Il City Camp dell’A.C.L.E. (Associazione Culturale Linguistica Educational) presso l’Istituto Comprensivo della Val Varatella a Borghetto organizzerà e gestirà le numerose attività (dal teatro alla musica, dallo sport alle passeggiate) che permetteranno ai i giovani di vivere l’esperienza di un campo di lingua estivo senza dover necessariamente andare all’estero e potendo tornare a dormire la sera  a casa propria.

Iniziativa simile in un  altro Borghetto, questa volta in Piemonte, dove è in programma l’American Campus. Le caratteristiche sono simili: un’offerta destinata ai bambini dagli 8 ai 13 anni con l’obiettivo di promuovere e insegnare la lingua inglese attraverso attività ludiche e ricreative organizzate in un ambiente sano e protetto.

Certo, l’esperienza di prendere un aereo insieme agli amici, vivere in un paese straniero con persone che parlano una lingua del tutto diversa dalla nostra, respirare l’atmosfera di un college sono elementi importanti e indimenticabili. Ma se non si può, una full immersion in un Campus come questi può essere una valida alternativa.