Family tree: bambini alla scoperta delle proprie origini

//Family tree: bambini alla scoperta delle proprie origini

family tree

Arriva l’età delle domande e con questa la curiosità di conoscere i legami all’interno della propria famiglia.

Per i bambini, specie se ancora in età prescolare, è sempre un po’ complicato comprendere i diversi gradi di parentela. Un modo divertente per andare alla scoperta delle proprie origini è quello di costruire insieme un family tree, al quale appendere foto e nome di ogni membro della famiglia.

Vi serviranno semplicemente un cartellone (grande a seconda di quanto volete spingervi in là con la ricostruzione del vostro albero genealogico), forbici, colla, pennarelli e foto dei componenti della famiglia.

Oltre che un sistema infallibile per far conoscere, e ricordare, ai piccoli anche i membri della famiglia che magari non ci sono più o non si vedono spesso, il family tree è anche un modo divertente per imparare i loro nomi in inglese.

Disponete al centro dell’albero, in basso, la foto del vostro bambino. Sotto scrivete il suo nome seguito da me.

I vocaboli che vi serviranno sono all’inizio quelli del nucleo familiare più stretto: mother and father (mom/dad), sister and brother, grandmother and grandfather (granny/grandad).

Potete poi aggiungere zii e cugini, auntie, uncle, cousins, ognuno con il proprio nome e foto.

Da qui in poi, a seconda dell’età del vostro bambino, potete sbizzarrirvi chiarendo i legami di parentela: la nonna materna è la mamma della sua mamma, la zia è la sorella della mamma, e così via.

Potete poi spingervi in lungo e in largo tra i rami dell’albero ricordando di aggiungere il prefisso -grand se salite in alto di un ramo (grandfather, grandmother, ovvero nonno e nonna), e il prefisso -great (great grandfather ovvero bisnonno) se salite ancora più in alto.

Avrete così il vostro albero genealogico completo, da appendere in cameretta e consultare all’occorrenza.

By | 2017-05-11T11:09:28+00:00 11 maggio 2017|Varie|0 Commenti

Scrivi un commento