Per alcuni bimbi il mare è un luogo meraviglioso pieno di promesse, nel quale non esitano a buttarsi sebbene non siano in grado di stare a galla; per altri, è il luogo di mille paure, onde troppo alte e sicuro annegamento.

Ogni bimbo, si sa, ha i suoi tempi ed i suoi modi per prendere confidenza con il mare: c’è chi va in piscina da quando aveva cinque mesi e una volta messo di fronte alla battigia inizia a strillare in preda al panico, c’è chi non ha mai visto un istruttore di nuoto eppure si butta a capofitto. Carattere, inclinazione personale, ansie dei genitori ci mettono la loro.

Per tutti i bambini italiani, però, il mare è il luogo d’eccellenza dove trascorrere le calde giornate d’estate. Perché non approfittarne per lasciare loro un bel diploma in inglese che certifichi le loro capacità natatorie? Tanto meglio se questa può essere l’occasione per insegnare loro qualche vocabolo nuovo, i nomi delle più meravigliose creature marine: Sirene, Delfini, Balenottere…

Sul sito inglese Activity Village ho trovato questi bellissimi diplomi di nuoto, ce n’è davvero per tutti i gusti: il certificato che attesta  l’avvenuto “apprendimento dell’arte di nuotare“, quello per chi ha nuotato da solo per 5 metri filati e infine, se avete una combriccola di piccoli nuotatori, i diplomi da gara (Swimming Race Certificates) per primo, secondo, terzo classificato.

Potrebbe rivelarsi un buon escamotage per tentare di coinvolgere anche i bambini più restii a buttarsi in mare!