Ok, la colpa è stata tutta di mamma e papà (come al solito): siamo partiti per una vacanza all’estero, in macchina, senza portarci una adeguata riserva di CD musicali compatibili con i gusti musicali dei nostri figli (e cioè: Jovanotti, Waka Waka, i CD di Helen Doron e poco altro, direi). Dopo esserci sciroppati per 15 giorni un CD di Jovanotti (e voi capite che anche il più accanito fan del Lorenzo nazionale, con un’età ben al di sopra dei 18 anni, darebbe fuori di matto per molto meno), stremati, abbiamo timidamente proposto un CD dei Beatles.

Passata la proposta beatlesiana, anche i nostri tragitti in macchina sono diventati un po’ più confortevoli.  Ascoltando e riascoltando dunque questo unico ed improvvisamente prezioso CD dei Beatles a nostra disposizione, i nostri figli si sono incuriositi, hanno biascicato qualche parolina che “a loro suonava”, ci hanno chiesto la traduzione dei testi “in presa diretta”. Canticchiando, ripetendo e traducendo mi sono accorta che i testi di alcune canzoni dei Beatles sono relativamente semplici, i verbi ed i vocaboli utilizzati sono molto comuni.

Tornata a casa, ho provato a vedere se esiste una sorta di “approccio per bambini” all’arte dei Beatles e… L’ho trovato! Su YouTube, infatti, sono a disposizione due video per bambini, realizzati con due canzoni del quartetto di Liverpool. Il primo video è quello di Yellow Submarine, una canzone talmente strampalata e semplice da essere davvero adatta ai bimbi (senza chiaramente inoltrarsi nei significati reconditi e nelle mille interpretazioni che sicuramente questa canzone possiede). Ecco il video, con tanto di testo:

http://www.youtube.com/watch?v=g5epPS9O0Mo&feature=related

La seconda canzone è Hello, Goodbye, realizzata con la stessa tecnica del precedente:

http://www.youtube.com/watch?v=SEfhM3T4aV0&feature=related.

Per veri appassionati, e per genitori disperati.

😉 Buon divertimento!

Foto: Flickr