Il centro Helen Doron  di Napoli, dove nano frequenta il suo corso, sta organizzando in questi giorni un campus natalizio. Dalle 9 alle 13, una serie di matinè dedicate a giochi, attività e laboratori, rigorosamente in inglese, per tenere impegnati i bambini almeno per qualche giorno in queste lunghe vacanze natalizie e per andare incontro alle esigenze dei genitori.

 Mi sembra un’iniziativa interessante (e infatti ha riscosso un buon successo presso la platea del quartiere) e spero che non rimanga isolata ma si trasformi in un piccolo trampolino di lancio per organizzare attività sempre più strutturate.

 Giulia, che insieme a sua madre gestisce il learning center del Vomero,  mi raccontava anche che sono partite le English Conversation destinate ai genitori. Anche questa è un’offerta interessante: si tratta di brevi corsi finalizzati soprattutto ad avere padronanza della lingua in una precisa occasione. Ad esempio alcuni amici che hanno in programma un viaggio negli States possono formare una classe e apprendere solo una piccola “parte” della lingua inglese e le frasi che che serviranno durante il viaggio; inoltre realizzeranno, insieme alle teachers, un funzionale kit linguistico da portare in viaggio (così, almeno, potranno chiedere dove si trova un ristorante senza rischiare di restare digiuni…).

Ma le english conversations possono essere anche più ambiziose e trasformarsi un vero e proprio corso di lingua per genitori desiderosi di imparare l’inglese. In fondo non è mai troppo tardi e imparare in tandem con i propri figli può anche essere divertente!