L’altro giorno eravamo in gita in una nota e grande libreria della nostra città. Spesso facciamo queste uscite in libreria. Nano si diverte a sfogliare i libri, li leggiamo insieme e può sbizzarrirsi aprendo quanti libri desidera, frugando tra gli scaffali e alla fine andiamo via spesso senza comprare niente (la libreria del piccolo lettore straborda già di una marea di libri e libretti).

L’altro giorno  però è accaduta una cosa divertente. Nano si è avvicinato allo scaffale dei libri in lingua straniera e ha preso un libretto in inglese. Lo abbiamo letto e allora lui ne ha voluto un altro e un altro ancora. Alla fine abbiamo trascorso una buona parte della nostra “gita in libreria” sfogliando libri in inglese di ogni fattura: pop-up, cartonati, libri multisensoriali e coloratissimi.

Alla fine non abbiamo resisto e ne abbiamo comprati due. Ping & Polo è un libretto della collana omonima che pubblica libretti davvero carini: interattivi, resistenti e coloratissimi raccontano le avventure di questi due amichetti impegnati nella vita di tutti i giorni.

Peppa Pig invece è un personaggio conosciutissimo dai bambini. I libri in inglese sono molto colorati e raccontano le avventure di Peppa e della sua famiglia.

A casa ormai Ping & Polo o il libretto in inglese di Peppa Pig sono dei must. Ed è divertente perché io leggo in inglese e lui ripete. Spesso chiede “cos’è questo?” e io rispondo “it’s a tree” e lui ripete “tree”.