La prima volta che abbiamo visto questo libro in biblioteca, la Marmocchia ed io siamo rimaste un pochino perplesse. Ma, affascinate dalla particolarità delle pagine a dai disegni piuttosto carini, abbiamo deciso di portarlo a casa con noi.

Il bimbo protagonista di questa storia, probabilmente già di solito poco propenso a farsi il bagnetto (come qualcuno di mia conoscenza purtroppo), si ritrova davanti ad una serie di animali a dir poco bizzarri che affollano la sua vasca da bagno: a birdie, an octopus, a skunk, a green snake, a cow, a crocodile, seven green turtles, a pig, a bear.

Uno dopo l’altro compaiono magicamente nella vasca da bagno lasciando il marmocchio piuttosto perplesso. Ma alla fine gli strani animali spariscono e il piccolo si convince finalmente a fare il bagno sentendosi però un pochino solo. E se poi “those creatures return in the night? I think they’ll give me a terrible fright!” pensa il bimbo impaurito.

Ma niente paura, perchè il suo fedele amico a quattro zampe, Lucky, e la sua mamma, sono pronti a vegliare sul suo bagnetto e sui suoi sogni.

Ecco, devo dire la verità. Le prime letture sono state caratterizzate da grande perplessità da parte della Marmocchia (e in parte anche mia a dire il vero). Però, vuoi la particolarità delle pagine, vuoi il fatto che la storia è interamente in rima (e perciò piacevole da leggere e più facile da ricordare), alla fine anche questo libro è entrato nella top ten marmocchia dei libri in inglese.

L’unico effetto collaterale è che ora è diventata estremamente diffidente nei confronti della nostra vasca da bagno. E un po’ forse ha anche ragione. Si sa mai….