Il nano sta per andare in vacanza. E’ un bambino fortunato perché starà al mare per molto tempo. Saluterà il nido e anche il centro Helen Doron dove per qualche mese ha trascorso divertenti pomeriggi in compagnia del suo amichetto e di Simona giocando e cantando in inglese.

E’ quindi tempo di bilanci e devo dire che quelli che faccio come mamma all’inizio un po’ scettica sono positivi. Una mia amica proprio qualche giorno fa mi ha detto “lo farò anche io, sembra che siano piccoli e non serva ma invece serve eccome acquisire familiarità con l’inglese. Cresceranno con la consapevolezza che non si può prescindere dal conoscere l’inglese”.

Considerando che lei non spiccica una parola di inglese la sua considerazione mi è piaciuta e mi ha restituito il senso del perché frequentare il corso Helen Doron abbia un reale significato, che va al di là del piccolo progresso del momento o della lezioncina fatta così per gioco.

Salutiamo quindi con un sorriso la nostra simpatica insegnante, i giochi, i Teddy Bears, i flowers e gli animals e il nostro  amichetto con la speranza di ritrovarci a settembre per fare ancora tanti progressi insieme.