Corsi estivi in inglese, a scuola di artinglese

Mentre la canicola estiva si abbatteva inesorabile sulla città, i miei figli sembravano stranamente tranquilli e contenti, la scorsa settimana: appagati mi sembra il termine più adatto. Me ne rendo conto solo ora, a posteriori, ma probabilmente uno dei grossi motivi di questo appagamento risiede nel fatto di aver lavorato, per tutta la settimana, in un clima di serenità – oltre che aver prodotto dei risultati davvero appaganti, prima di tutto per loro stessi.

Scritto così, sembra che i miei figli abbiano 20 anni e stiano frequentando un master in Business Management: in realtà non arrivano a 12 anni in due, e hanno frequentato un Summer Course in un Learning Center Helen Doron. Inglese la mattina, poi pranzo, e laboratorio di arte nel pomeriggio. Mercoledì, gita al Museo di Scienze Naturali (e pranzo da McDonald’s, cosa che li ha gasati al massimo!).

Al termine del corso è stato dato loro il CD e il materiale del corso di inglese (approfondirò l’argomento nel prossimo post!) e ci sono stati consegnati tutti i lavori che, pomeriggio dopo pomeriggio, i bimbi hanno realizzato: macarenas con materiali di riciclo, disegni e collage con stoffe e brillantini, collage con le cannucce…

Due le cose che, in particolare, mi hanno colpito: ogni lavoro rispetta nel modo più assoluto la personalità dei miei figli e, credo, anche degli altri bambini che hanno partecipato al Summer Course. Tutti hanno lavorato al collage con le cannucce, per esempio, ma ognuno ha creato un lavoro del tutto particolare e assolutamente in sintonia con i propri interessi e le proprie attitudini. Per di più, il mio grande non è propriamente un artista (e a scuola moltissime volte lo hanno fatto sentire “non bravo” a disegnare o realizzare lavoretti manuali, con sua conseguente estrema demotivazione in questo campo): questa volta, invece, ha sempre portato a termine il lavoro assegnato, con grande soddisfazione sua (e non solo, chiaramente!).

Il che mi insegna che scommettere a priori sulle potenzialità dei bimbi è sempre la strada migliore da percorrere! Siete curiosi di vedere qualcuna delle opere d’arte realizzate? Ecco una piccola photogallery!

4 Comments

  1. supermamma 1 Settembre 2012 al 16:23

    mi piace l’dea dei brillantini nel mare te la rubo, o meglio la rubo alle insegnanti Helen Doron che ne sanno sempre una più del diavolo!

  2. […] pagina, ho anche capito perché il collage è una tecnica così ampiamente utilizzata durante i corsi estivi dei centri Helen Doron, che avevamo sperimentato un paio di anni fa. Inutile dirlo, i collage sono conservati gelosamente […]

  3. […] hanno fatto una settimana di scuola estiva d’inglese e si sono divertiti moltissimo. Hanno creato e disegnato pesci, maracas, spade e […]

  4. […] della città) passassero la mattinata ad accudire prima gli animali e poi a dilettarsi nell’art&craft cantando, sotto l’ombra di un albero. Il tutto ascoltando e parlando per più di 5 ore solo […]

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.