La tv non la accendiamo praticamente mai. Non so se ve l’ho già detto che la nostra è una casa tv free  e non per uno spirito anticonformista un po’ fanatico, ma perché il computer, con i suoi canali video e la sua interattività, ha praticamente soppiantato la televisione.

Abbiamo addirittura tolto dal salone la nostra televisione, della ridicola dimensione di 21 pollici, e l’abbiamo relegata in veranda, dove è diventata ad esclusivo appannaggio del nano che sceglie autonomamente dalla sua videoteca il dvd che vuole vedere e mi chiede di farlo partire.

Più che la televisione, in realtà, gli piace scoprire su You tube i filmati più curiosi  e interessanti. Adora i trattori, i camion, i cartoni animati dei suoi personaggi preferiti (Pimpa, Barbapapaà, Titti e Cars), ma più di tutto adora un video che ripercorre, con una emozionante colonna sonora e un commento in inglese, la battaglia del 2008 tra Valentino Rossi e Casey Stoner al Moto GP di Laguna Seca, negli Stati Uniti.

Nel video si vedono i due motociclisti che si rincorrono e si superano l’un l’altro in un crescendo di emozioni e adrenalina che emerge anche dai commenti sempre più concitati dei giornalisti. A un certo punto Stoner cade e il nano grida, all’unisono con il cronista, “He goes down!”.  

E, con malcelata soddisfazione, si gode la vittoria di Valentino.