Siamo nel pieno della fase dei colori. Sarà che, grazie agli stimoli che gli arrivano dalle attività che svolge al nido, nano impara ogni giorno cose nuove e da qualche tempo elenca tutti i colori con malcelata soddisfazione.

Se vede un colore che non riconosce mi chiede “Mamma cos’è?” e io gli rispondo “argento” e lui commenta “no piace”. I suoi preferiti  sono blu, rosso, verde, nero e soprattutto viola (ha un’anima trendy, il cucciolo…).

Anche al corso di inglese stiamo imparando i colori. Per ora giochiamo e coloriamo con i principali: red, green, yellow, blue.

All’inizio non è stato facilissimo riuscire a distinguere i colori in inglese, spesso se gli chiedevo di prendere the green pencil, lui mi porgeva quella gialla. Però con un po’ di pratica ha imparato e oggi riconosce piuttosto bene i colori e si diverte a elencarli in entrambe le lingue: rosso/red, vedde/grin, blu/blu, giallo/ellou.

Si tratta di una prima elementare forma di bilinguismo decisamente spassosa. Penso sia giunto il momento per provare di nuovo a collegarci a siti come questo: mesi fa lo guardavamo soltanto, adesso, forse, possiamo anche interagire con maggiore consapevolezza.