Quest’anno nano ha ben presente quale sia il senso del Natale e lo aspetta con ansia. No. Non l’avvento, la nascita di Gesù Bambino, la pace nel mondo  in famiglia. Ma il fatto che Babbo Natale porta i regali a tutti i bambini buoni e ai monelli no.

Lo ha imparato perché adora un cartone animato della Disney del 2004 che si chiama Meraviglioso Natale: diversi episodi che raccontano in che modo i più famosi abitanti di Topolinia e Paperopoli vivono il Natale (Paperino tapino, Pippo pasticcione, Minnie e Paperina che combattono per conquistare il primo premio a un torneo di pattinaggio sul ghiaccio).

 Il suo preferito in assoluto è quello dove Qui, Quo e Qua (Huey, Dewey e Louie), monelli d’eccellenza, capiscono che i loro nomi sulla lista di Babbo Natale non ci sono e decidono di avventurarsi fino al Polo Nord per scriverli loro stessi. Ne combineranno di tutti i colori, rovineranno il Natale e lo salveranno nello stesso giorno e alla fine avranno modo di riscattarsi. Nano adora questa storia. E alla fine mi dice “Mamma, babbo natale porta regali a bimbi buoni, monelli no regali”. Tutto chiaro.

Allora ieri, sapendo a memoria l’intero copione del cartone, abbiamo deciso di vederlo in inglese. E’ stato facile, conoscevamo tutti i dialoghi e potevamo ripetere qualche bella frase a effetto 

http://www.youtube.com/watch?v=A6GAyqzzyRY