Ripetizione e memorizzazione: uno studio condotto dall’Università di Cambridge ha scoperto che il metodo più efficace per imparare una nuova parola (e quindi lingue nuove) è quello di ripeterla 160 volte in soli 14 minuti.

La notizia è apparsa sul Journal of Neuroscience:  lo studioso Yury Shtyrov ha arruolato 16 volontari che, in una prima fase, hanno ascoltato parole già note e poi parole sconosciute. Durante l’ascolto i ricercatori monitoravano l’attività cerebrale con l’ausilio degli elettrodi.

Queste osservazioni hanno permesso di concludere che il cervello riesce a memorizzare le nuove parole dopo 160 ripetizioni in 14 minuti e ne conserva un traccia mnemonica visibile e virtualmente indistinguibile da quelle delle parole già note.

Lo studio conferma, spiega lo scienziato, che per apprendere una nuova lingua “basta ascoltarla!“: ma questo noi lo sapevamo già!