Insegnare l’inglese: intervista a Francesca, Franchisor Helen Doron

///Insegnare l’inglese: intervista a Francesca, Franchisor Helen Doron

FotoMammabimbo

Il Blog dell’Inglese intervista genitori, insegnanti e franchisor dei Learning Center Helen Doron per conoscere le loro storie, le loro passioni e le loro idee. Venite con noi a conoscere i “grandi” che frequentano HD!

Nome: Francesca Vellone
Età: 41
Professione: Insegnante e Direttrice centro HD
Franchisor HD a: Imola
Franchisor HD da: Ottobre 2010

Qual è l’età migliore per iniziare a imparare l’inglese?
Prima s’inizia meglio è. Anche se personalmente ritengo l’età migliore sia intorno ai 3 anni

Cosa vuol dire insegnare l’inglese ai bambini?
Insegnare l’inglese ai bambini significa trasferire amore e passione per una lingua straniera come se fosse la propria!

Quali sono gli orari preferiti dalle mamme?
Gli orari dopo scuola, generalmente dalle 17 alle 19

Fate lezione anche il sabato mattina?
Sì, facciamo lezione anche Il sabato mattina. E’ molto gettonato

Bisogna parlare in inglese con i propri bimbi?
Io consiglio di sì, di scegliere dei momenti di gioco e non per parlare solo in inglese

Qual è l’atteggiamento dei genitori italiani nei confronti dell’apprendimento precoce dell’inglese?
La maggioranza dei genitori è scettica anche se si sta sviluppando una maggior consapevolezza dell’importanza di un apprendimento precoce.

Quanti mesi aveva il bimbo più piccolo che ha frequentato il tuo LC?
Tre mesi, ha iniziato con il programma Baby’s Best Start

C’è una storia o un episodio particolarmente belli nella tua esperienza che vorresti raccontarci?
Ce ne sono diversi, uno dei più recenti è stato quando una bimba piuttosto timida al termine della nostra lezione EFAC (English for All Children, il corso dedicato ai bambini dai 5 ai 10 anni, ndr) mi ha detto: “Ma è già finita?!? Uffi io vorrei venir qui tutti i giorni…”. E’una bimba di 6 anni che frequenta da quando ne aveva 3!

La foto di questa intervista è di una mamma del LC di Imola con il suo bambino

By | 2013-07-31T12:12:42+00:00 19 agosto 2013|Franchisor, Le nostre interviste|0 Commenti

Scrivi un commento