Io vivo nella città che ha fatto della sua pedagogia un punto d’eccellenza, abito nella terra del Reggio Approach e di Loris Malaguzzi.
Ho scritto tanto QUI, sui nostri nidi e scuole dell’infanzia. Mi reputo davvero fortunata perché ho potuto affidare i miei figli a mani sapienti e a competenze strutturate.

Mi domando però, perché il programma pedagogico di queste scuole all’avanguardia non preveda l’insegnamento dell’inglese a partire dalla sezione dei medi nei nidi. Ho visto, in quest’anno di corso Helen Doron che, sì la fascia d’età 0-7 è scientificamente ottimale per l’apprendimento precoce delle lingue ma che i bambini intorno ai 18-20 mesi sono estremamente recettivi e penso che un percorso iniziato a questa età e proseguito per tutto il nido e per tutti i 3 anni di scuola dell’infanzia sarebbe davvero un arricchimento importante.

E nella scuola dell’infanzia dei vostri bimbi è previsto un approccio precoce alla lingua inglese? Vi piacerebbe?