Mentre i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo si accingono a celebrare il Ferragosto, la Festa d’Estate per eccellenza, nel Nord Europa le scuole stanno per riaprire, i campionati di calcio ricominciano, e davvero in pochi (per quello che ho scoperto e che ricordo) si preparano a ricordare questa ricorrenza, inaugurata dall’imperatore Augusto e diventata poi una festa cristiana.

In realtà una delle feste più antiche della Gran Bretagna ricorre proprio il primo giorno di Agosto: si tratta del Lammas Day, o Harvest Festival. Una festa ancorata alla tradizione contadina, nella quale si celebra il primo raccolto della stagione (negli Stati Uniti è stata poi trasformata nella festa per la fine del raccolto, il Thanksgiving Day). Questa era anche la festa nella quale si chiedevano in sposa le fanciulle, e si facevano “matrimoni di prova” per tutta la durata del festival, 11 giorni circa.

Agosto è anche il mese di due importanti eventi, famosi in tutto il mondo. Il primo di questi è il Festival di Edinburgo, quest’anno in programma dal 13 Agosto al 5 Settembre: opera, concerti, teatro, ballo. Tra gli altri appuntamenti, in cartellone compaiono una rappresentazione di Porgy&Bess di G. Gershwin, la compagnia di ballo di Pina Bausch, la Paco Pena Flamenco Dance Company, numerose Orchestre Sinfoniche da tutto il mondo, dalla Finlandia all’Australia.

L’altro evento british assurto ormai a fama mondiale è il Carnevale di Notting Hill, il più grande street festival d’Europa che si celebra, dal 1966, l’ultimo weekend di Agosto, in occasione dell’August Bank Holiday (le Bank Holidays sono giorni di chiusura di tutti i servizi non essenziali, negozi inclusi, in tutto il Regno Unito ed in Irlanda, e variano a seconda dei mesi e degli anni). Il Carnevale di Notting Hill è un tripudio di costumi caraibici, musica e manifestazioni, dedicate anche ai più piccoli: domenica è il Children’s Day, con la premiazione del miglior costume, eventi e spettacoli dedicati anche ai più piccoli.