Vi sembrerà forse presto per iniziare a parlare del Natale oggi che siamo solo a metà novembre ma non è così, non per chi, come me e come voi, ha bimbi che girano per casa.

Tantissimi sono infatti i temi e gli spunti che questa magica festa offre e poiché i più sono riservati ai piccoli, trovo che questo blog sia un luogo privilegiato in cui scriverne; tra l’altro il Natale è una ricorrenza, una delle poche se non la sola, che si festeggia in tutto il mondo nello stesso giorno e nel rispetto delle stesse tradizioni.

E allora partiamo da queste, da una delle più amate dai bimbi: la letterina a Babbo Natale! Ebbene, noi ieri sera abbiamo scritto la nostra: ho tentato di rimandare ma non c’è stato modo e, senza troppi giri di parole, per conto di Bartolomeo ho compilato un elenco infinito di richieste; in parte devo ringraziare televisione e carta stampata che, già da diverse settimane, contribuiscono, con spot e cataloghi di giochi (che lui peraltro conosce già a memoria), ad accrescere l’euforia e l’impazienza dei bimbi.

Poiché volevo essere preparata a questo momento, mi sono documentata sul web e indovinate cosa ho scoperto: che a Santa Claus si possono spedire anche e-mail al Polo Nord!! avete capito bene, al sito che vi segnalo di seguito i più tecnologici o i ritardatari possono inviare messaggi di posta elettronica a Babbo Natale: www.the-north-pole.com/santamail.shtml.

E ora, volete un’idea – regalo originale che potreste fare o che potreste suggerire ai nonni di fare ai vostri bimbi? si tratta di un dono utile e divertente, che fa felici bimbi e genitori: è Helen Doron, è l’iscrizione, per chi ancora non frequenta o il rinnovo, per chi invece è già parte della quadra, del corso per l’apprendimento della lingua inglese HDDE. In fondo alla letterina di Bartolomeo, dopo biciclette, giochi in scatola e piste per le macchinine, questa aggiunta io l’ho fatta!

By | 2010-12-09T15:56:49+00:00 19 Novembre 2010|Bimbi 3 - 6 anni, Esperienze di mamme, In Primo Piano, Natale, Novità|

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.