La bandiera della Gran Bretagna

///La bandiera della Gran Bretagna

Con questi mondiali, mio figlio Matteo (6 anni) si è fatto una cultura su nazioni e bandiere del mondo.
La bandiera della Gran Bretagna è quella che lui più ama, anche perchè è indiscutibilmente una delle più belle e, di conseguenza, più conosciute e riconoscibili.
Anche la storia di questa bandiera è interessante: è infatti il simbolo dell’unione delle nazioni all’interno della Gran Bretagna e raccoglie la bandiera di ogni singolo stato membro. Si tratta infatti di tre bandiere in una, ossia tre nazioni sotto un’unica monarchia.
È un disegno composto dalla Croce di San Giorgio, la bandiera dell’Inghilterra, dalla Croce di Sant’Andrea, la bandiera della Scozia e dalla Croce di San Patrizio, la bandiera dell’Irlanda. Il nome di queste croci deriva dal santo patrono di ogni singola nazione.

La bandiera fu creata nel 1606 quando Re Giacomo VI di Scozia divenne re d’Inghilterra con il nome di Giacomo I.  Allora il Galles faceva già parte del Regno d’Inghilterra e per questo motivo il dragone Gallese non appare nella Union Jack.
La prima bandiera dell’unione consisteva nella sovrapposizione della croce rossa d’Inghilterra alla croce bianca di Scozia sullo sfondo blu della bandiera scozzese.
Con l’unione dell’Irlanda e della Gran Bretagna fu necessario includere la croce di San Patrizio nella bandiera già esistente, arrivando alla bandiera attuale.
Quando l’Irlanda ottenne l’indipendenza nel 1921, la Union Jack non fu modificata.

Perché “Union Jack”?
Il termine “Union Jack” venne introdotto durante il regno della regina Anna (1702-14), ma la sua origine non è sicura. Potrebbe derivare da “jack-et” , cioè giacca, dei soldati inglesi e scozzesi; altra ipotesi la fa derivare da James I (Giacomo I) da cui ebbe origine la prima Unione nel 1603; ultima ipotesi è che a originare il nome fu Carlo II che decise che la Union Flag dovesse essere inalberata al al pennone destinato agli stendardi, (“jack staff”), situato all’estremità della prua della nave.

By | 2014-09-26T10:22:57+00:00 26 luglio 2010|Materiali da stampare|3 Comments

3 Commenti

  1. […] Andrea mi ha chiesto ” Mamma, disegnamo la bandiera inglese?” così, oltre a leggere il post sul Blog dell’Inglese, ho navigato un po’ in Rete e ho trovato un sito in inglese, Enchantedlearning, nel quale […]

  2. io75 20 febbraio 2011 al 13:26

    Buongiorno,ho letto con molta attenzione quanto da lei descritto e le faccio i complimenti.
    Per completezza, però,Le chiedo cortesemente di aggiungere, nella desrizione inerente alla Croce di San Giorgio, che fu la Repubblica di Genova a “imprestare”, dietro compenso economico, il proprio vessillo all’Inghilterra.
    Questo deriva dalla supremazia incontrastata della Repubblica di Genova in mare. L’Inghilterra “indossando” tale bandiera avrebbe tutelato i propri vascelli da ipotetiche incursioni.
    Le tecniche e le tattiche di battaglia navali utilizzate dalla Repubblica di Genova vengono ancora oggi insegnate nelle maggiori accademie navali militari di tutto il mondo.
    La Repubblica di Genova, nella sua gloriosa storia, venne chiamata La Superba, La Dominante, la Dominante dei Mari e La Repubblica dei Magnifici.Dopo il congresso di Vienna(1815) venne annessa ingiustamente al Regno di Sardegna.
    Grazie per la collaborazione

  3. […] La bandiera della Gran Bretagna […]

Scrivi un commento